LET ARCHITECTURE BE REUSE 01 - GOOD IN ITALY

PRESIDENTE ON. SANDRA CIOFFI
IN COLLABORAZIONE CON ITA | ITALIAN TALENT ASSOCIATION
Direttore Stefania Giacomini
Project Web Manager    Raffaella Giuliani

GIORNALE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI ROMA N. 197 DEL 2014
Fondatori Giacomini - Giuliani

Vai ai contenuti

HOME | LET ARCHITECTURE BE REUSE 01|  ARCHIVIO    

____________________________________________________________________________________________________________________________
LET ARCHITECTURE BE REUSE 01 di Daniela d’Isa
Date: 02/10/2017
IMPRENDITORIA ARTIGIANATO AMBIENTE ARCHITETTURA
___________________________________________________________________________________________________________________________


LET ARCHITECTURE BE REUSE 01
Ha suscitato curiosità ed interesse a Lucca la prima installazione Let Architecture Be Reuse 01, presentata dall'associazione culturale LAB Let Architecture Be declinata tutta al femminile .Il gruppo di otto professioniste, guidate dalla fondatrice Elisa Pardini e costituito da Alessandra Del Rosso, Beatrice Speranza, Debora Agostini, Francesca Adragna, Francesca Velani, Ludovica Cirillo, Mariangela Lucarini e Valentina Simi. ha scelto,per questo evento, un'opera sul tema del riuso di materiali di scarto tessile.

In pieno centro storico della citta', all'interno delle cerchie murarie, lo spazio che e' stato scelto, e' la Piazza S.Micheletto vicino alla Fondazione Ragghianti, un luogo dove non cade l'attenzione dei passanti ed è sottovalutato rispetto al suo potenziale.
L'installazione temporanea inaugurata venerdi 29 settembre, costruita in poche ore,è rimasta a disposizione della citta' fino a domenica 1 ottobre.
Un'opera effimera' che ha reso vivo e ha trasformato drammaticamente l'estetica del luogo. I colori, le linee, i vari livelli creati attraverso l'uso di una struttura leggera e di riuso, hanno creato un cambio di percezione di Piazza S.Micheletto, colorando il contesto urbano lucchese. Let Architecture Be Reuse 01 ha catalizzato l'attenzione verso uno spazio altrimenti ignorato, attraendo un gran numero di visitatori che hanno potuto ammirare l'evoluzione dell'installazione e riconsiderare lo spazio che la ospita. Il processo d'installazione, considerato come parte integrante dell'evento e aperto al pubblico, ha sorpreso molti passanti e turisti che piu' volte sono tornati sul luogo per apprezzare la trasformazione dello spazio e della materia.
II design e la costruzione dell'installazione e' stato affidato all'associazione Bi-Done anche'essa costuita da tutte donne
L'associazione LAB Let Architecture Be e anche Bi-Done sono state patrocinate per quest' installazione dal Comune di Lucca e dall'Ordine degli Architetti di Lucca e supportate dall'assessorato alle Politiche di Genere.
LAB Let Architecture Be
Elisa Pardini, dopo 9 anni a Londra dove apre il suo studio di architettura, porta nella sua città natale un progetto per sensibilizzare il pubblico all'architettura in tutte le sue forme. Insieme ad altre 8 professioniste crea un'associazione tutta al femminile: Elisa Pardini, Alessandra Del Rosso, Beatrice Speranza, Debora Agostini, Francesca Adragna, Francesca Velani, Ludovica Cirillo, Mariangela Lucarini e Valentina Simi.
LAB Let Architecture Be ha lo scopo di promuovere il ruolo culturale dell'architettura, in tutte le sue forme ed espressioni, in quanto strumento di dialogo tra uomo e spazio, e di contribuire a sviluppare, anche tra i non professionisti, la consapevolezza del significato di architettura come luogo della percezione, dell'azione, delle relazioni, e quindi capace di incidere profondamente sulla qualita' della vita.
www.letarchitecturebe.org www.facebook.com/letarchitecturebe/
lnstagram Tag #labReuse01 #letarchitecturebe

------
Bi-Done
L'associazione Bi-Done si sviluppa intorno al concetto di SCARTO come RISORSA: i prodotti imperfetti, da oggetti privi di valore e funzione, vengono riusati secondo nuove possibilita' espressive, creative e comunicative, che ne reinventano uso e significato. Sia nelle installazioni che nei laboratori di Bi-Done, il gioco e l'indagine sensoriale sono le attivita' fondanti: inventare e creare per dare respiro e forme nuove ai materiali.
www.bi-done.com
Per maggiori informazioni: team@letarchitecturebe.org

LASCIATE UN COMMENTO


GOOD IN ITALY © 2013  | PRIVACY POLICY  |   EMAIL GOODINITALY@GMAIL.COM
Cierredata srl - Servizi Web e audivisivi |  Sede Legale: Clivo di Cinna,221 – 00136 Roma Tel 06 35404492 Fax +39 1782201336 P.IVA 08838561002
GIORNALE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI ROMA N. 197/2014 | Direttore responsabile: Stefania Giacomini
Torna ai contenuti