UNO, DUE, CENTO PAMBIERI AL CIAK DI ROMA | GOOD IN ITALY WEBTV - GOOD IN ITALY

PRESIDENTE ON. SANDRA CIOFFI
IN COLLABORAZIONE CON ITA | ITALIAN TALENT ASSOCIATION
Direttore Stefania Giacomini
Project Web Manager    Raffaella Giuliani

GIORNALE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI ROMA N. 197 DEL 2014
Fondatori Giacomini - Giuliani

Vai ai contenuti

HOME | UNO, DUE, CENTO PAMBIERI AL CIAK DI ROMA
|  ARCHIVIO    

UNO, DUE, CENTO PAMBIERI AL CIAK DI ROMA di Daniela d'Isa
Date: 29/04/2019
SPETTACOLO
______________________________________________
UNO, DUE, CENTO PAMBIERI AL CIAK DI ROMA di Daniela d'Isa

Siamo nel nuovo teatro di Roma nord, sulla Cassia, nato dalle ceneri del cinema CIAK, di cui conserva il nome. Il grande Gigi Proietti, che abita a un passo da qui, ha tangibilmente partecipato alla realizzazione del progetto per consentire agli abitanti del quartiere di avere a disposizione un polo culturale. Stasera (e fino al 12

maggio) è di scena “La donna in nero”, lo spettacolo cult rappresentato stabilmente anche in questi giorni al Fortune Theatre di Londra, nato dal romanzo di Susan Hill e adattato da Stephen Mallatratt, qui nella regia di Raffaele Castria. Come definirlo, un noire? Non basta. Un horror? Non esattamente. Una ghost story…sì, perché nel teatro vuoto, tra la platea e la scena, si aggira una presenza misteriosa, una donna in nero, appunto, insinuando negli attori e tutti gli spettatori un sentimento misto a paura e incredulità, mentre mistero, realtà e finzione si intersecano. Siamo nell’Inghilterra degli Anni Trenta e un giovane attore, un bravo Nicola Paduano, viene ingaggiato dal misterioso signor Kipps, un meraviglioso Giuseppe Pambieri, che vuole raccontare la terribile esperienza vissuta anni prima in un sinistro maniero. Kipps-Pambieri interpreta uno ad uno tutti i personaggi incontrati nella tremenda esperienza, mentre l’attore che veste i panni di Kipps da giovane, finisce con immedesimarsi in lui completamente. Il finale, neanche a dirlo, è un colpo di scena agghiacciante.
Il CIAK è oggi un teatro moderno con 400 poltrone, dotato anche di un comodo bistrot per uno spuntino prima dello spettacolo e con un cartellone di ampio respiro che spazia dalla commedia, la cui supervisione artistica è stata affidata a Maurizio Micheli, agli spettacoli del Teatro Stabile del Giallo (curati da Raffaele Castria), dal teatro per le scuole e le famiglie (curato da Carla Marchini del teatro Le Maschere), alla comicità (a cura di Massimiliano Franco che da quest’anno ha preso la gestione della storica rassegna estiva All’ombra del Colosseo che rivivrà al CIAK in versione invernale), alla danza e la musica curati dalla Compagnia nazionale di Raffaele Paganini e dalla Compagnia Almatanz di Luigi Martelletta.

GOOD IN ITALY © 2013  | PRIVACY POLICY  |   EMAIL GOODINITALY@GMAIL.COM
Cierredata srl - Servizi Web e audivisivi |  Sede Legale: Clivo di Cinna,221 – 00136 Roma Tel 06 35404492 Fax +39 1782201336 P.IVA 08838561002
GIORNALE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI ROMA N. 197/2014 | Direttore responsabile: Stefania Giacomini
Torna ai contenuti