FORSE ERA MEGLIO VASCO | GOOD IN ITALY WEBTV - GOOD IN ITALY

PRESIDENTE ON. SANDRA CIOFFI
IN COLLABORAZIONE CON ITA | ITALIAN TALENT ASSOCIATION
Direttore Stefania Giacomini
Project Web Manager    Raffaella Giuliani

GIORNALE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI ROMA N. 197 DEL 2014
Fondatori Giacomini - Giuliani

Vai ai contenuti

HOME |
FORSE ERA MEGLIO VASCO
|  ARCHIVIO    

FORSE ERA MEGLIO VASCO di Stefania Giacomini
Date: 07/10/2018
ARTE | CULTURA | SPETTACOLO
______________________________________________
FORSE ERA MEGLIO VASCO: 50 ENNI SI RACCONTANO

Un amore mai dimenticato per il teatro. E' cio che ha spinto l'autore e regista Umberto Marino e gli attori (Marco Galli, Enrico Lo Verso, Alberto Molinari, Carolina Salomé, Federico Scribani, e Francasca Sau, una giovane debuttante di diciannove anni) a mettere in piedi, dopo trentanni di assenza dal palcoscenico e dopo un gran successo anche cinematografico di 'Volevamo essere gli U2",

la piece "FORSE ERA MEGLIO VASCO" all'Argot. Stessi interpreti , stesso luogo di rappresentazione ma la commedia racconta, con musiche in scena, battute e qualche lacrima,.una diversa generazione.
Un ritorno ad incontrarsi , anche se con poca voglia ,di 5 cinquantenni   per ricordare . Filippo, il sesto elemento della loro band di quando erano giovani, scomparso. Filippo  aveva un desiderio: che al suo funerale il suo vecchio gruppo suonasse tre pezzi del loro repertorio.
C'è un solo giorno di tempo , nella vecchia cantina di casa del'amico ricco ,per tentare di mettere in piedi i tre pezzi richiesti e bisogna anche trovare il sostituto di Filippo.
Quel pomeriggio, tra momenti di riflessione e battute fulminanti, diventa l'occasione per fare un bilancio di una generazione che sembrava dovesse essere la più privilegiata della storia e invece si è ritrovata ad essere la prima a sperimentare la grande ritirata, la prima enorme involuzione economica e sociale dal dopoguerra ad oggi. Un duro bilancio con  se stessi, con gli altri e con i figli.
Ma come tanti anni prima la musica fa il suo miracolo facendo capire che, pur nelle sconfitte e con i capelli che diventano bianchi, l'importante, come dice la canzone di Vasco che suoneranno per ultima, è Vivere-

"Mi ero allontanato dal teatro perche - dice Umberto Marino . perche forse ero convinto di aver detto tutto ( 250 repliche in tutta italia , Biglietto d'oro al Festival del teatro a Taormina e film presentato al festival di Venezia) e perche a quell'epoca, per fare teatro, bisognava coltivare amicizie politiche e questo non faceva per me. Poi gli amici attori con i quali ho condiviso il successo di 'Volevamo essere gli U2' -  aggiunge Marino - mi hanno convinto a tornare sulle scene'
"Tornare  recitare dopo 20 anni - dice Marco Galli , uno degli attori della piéce - ma ha molto emozionato ma sono tornato sulle scene perchè si trattava di riprendere il discorso legato alla fortunata esperienza con lo stesso cast e lo stesso regista"
Solo una esperienza questa per Marco Galli o si puo' intravvedere un futuro nello spettacolo?
"Non so se questo significhi tornare sulle scene, per ora sto vivendo in pieno questo momento che è poi raccontato molto bene dalle parole che canta Vasco e che sono state l'ispirazione per la nuova commedia che stiamo portando a teatro:' Vivere, vivere e non essere mai contento. Vivere, vivere E restare sempre al vento a Vivere e sorridere dei guai. Proprio come non hai mai fatto. E pensare che domani sara' sempre meglio' "

Repliche sino il 21 0ttobre .
MUSICHE dal vivo: Vasco Rossi, Pink Floyd, Ivano Fossati, Nirvana.

GOOD IN ITALY © 2013  | PRIVACY POLICY  |   EMAIL GOODINITALY@GMAIL.COM
Cierredata srl - Servizi Web e audivisivi |  Sede Legale: Clivo di Cinna,221 – 00136 Roma Tel 06 35404492 Fax +39 1782201336 P.IVA 08838561002
GIORNALE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI ROMA N. 197/2014 | Direttore responsabile: Stefania Giacomini
Torna ai contenuti