BONETTI REGISTA D’AMORE E DI AMICIZIA | GOOD IN ITALY WEBTV - GOOD IN ITALY

PRESIDENTE ON. SANDRA CIOFFI
IN COLLABORAZIONE CON ITA | ITALIAN TALENT ASSOCIATION
Direttore Stefania Giacomini
Project Web Manager    Raffaella Giuliani

GIORNALE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI ROMA N. 197 DEL 2014
Fondatori Giacomini - Giuliani

Vai ai contenuti

HOME | BONETTI REGISTA D’AMORE E DI AMICIZIA
|  ARCHIVIO    

BONETTI REGISTA D’AMORE E DI AMICIZIA
Date: 22/05/2018
CULTURA SPETTACOLO CINEMA
______________________________________________
BONETTI REGISTA D’AMORE E DI AMICIZIA di Daniela d'isa

Tanino (Francesco Montanari, il Libanese di “Romanzo criminale”, ma anche il PM Saverio Barone ne “Il cacciatore” visto recentemente su Raidue) fa il pescatore in un bel paese del sud Italia. I soldi sono pochi e la tentazione di scegliere la via sbagliata è grande per il giovane che vive nella casetta sulla spiaggia della suocera (intensa Imma Piro, prima attrice dei De Filippo in teatro e si vede) con la bella moglie psicologa (Valeria Solarino basti citare la trilogia di “Smetto quando voglio” e da ultimo “A casa tutti bene” di Muccino). L’amicizia con Vittorio (Antonino Iuorio), ma principalmente l’incontro con Saverio Monti (un Alessandro Haber che si conferma ancora una volta uno dei più grandi attori italiani),

un regista che vive con il rimorso di aver provocato la morte delle persone che amava di più, cambieranno la vita di Tanino, trasformando il film drammatico “La settima onda”, esordio nella regia di Massimo Bonetti, in una favola.
La prima volta che ho visto Massimo Bonetti, attore di teatro, cinema e televisione nato a Roma nel 1951, aveva 26 anni e interpretava Ferdinando ne “La tempesta” di Shakespeare diretto da un gigante del teatro come Giorgio  Strehler al Lirico di Milano. Ed è proprio in quel ruolo che lo ha conosciuto Haber, che lo propose a Franco Rossi come protagonista di quella “Storia d’amore e di amicizia” che nel 1982 fece di Bonetti un attore di successo. Tanino, il pescatore del film, Bonetti lo ha conosciuto davvero e da quell’incontro è nata l’idea de “La settima onda”, di cui firma anche la sceneggiatura: “Non ho voluto dare al film uno spazio-temporale preciso, né far comparire cellulari e tecnologia che a mio parere- racconta Bonetti che ama ricordare tra i registi con cui ha lavorato e a cui piace ispirarsi Pupi Avati e Massimo Troisi - non permettono di raccontare i sentimenti”. In uscita il 24 maggio in tutta Italia prodotto dalla Totem Film e distribuito dalla Ipnotica Produzioni e Saturnia Pictures “La settima onda” è una bella storia d’amore e di amicizia, raccontata bene e con attori tutti bravi anche in ruoli minori. Un bell’esordio per Bonetti che in ottobre comincia il suo secondo film, “Viper” con Sebastiano Somma protagonista.

GOOD IN ITALY © 2013  | PRIVACY POLICY  |   EMAIL GOODINITALY@GMAIL.COM
Cierredata srl - Servizi Web e audivisivi |  Sede Legale: Clivo di Cinna,221 – 00136 Roma Tel 06 35404492 Fax +39 1782201336 P.IVA 08838561002
GIORNALE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI ROMA N. 197/2014 | Direttore responsabile: Stefania Giacomini
Torna ai contenuti