PIZZAIUOLI UNIVERSALI - GOOD IN ITALY

PRESIDENTE ON. SANDRA CIOFFI
IN COLLABORAZIONE CON ITA | ITALIAN TALENT ASSOCIATION
Direttore Stefania Giacomini
Project Web Manager    Raffaella Giuliani

GIORNALE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI ROMA N. 197 DEL 2014
Fondatori Giacomini - Giuliani

Vai ai contenuti

HOME | PIZZAIUOLI UNIVERSALI |  ARCHIVIO    

____________________________________________________________
PIZZAIUOLI UNIVERSALI DI LOREDANA GELLI
Date: 15/12/2017
OCCHIO SUL MONDO | CURIOSITA' | ENOGASTRONOMIA
______________________________________________
PIZZAIUOLI UNIVERSALI DI LOREDANA GELLI

Della prima pizza, anzi della schiacciata fritta nell’olio, se ne parlava già nella metà del Settecento. Dopo trecento anni l’arte del pizzaiolo è stata riconosciuta patrimonio immateriale dell’Umanità. "Si tratta di un riconoscimento a lungo atteso, che premia i pizzaiuoli, il loro lavoro, la loro identità - afferma il professor Pier Luigi Petrillo, Consigliere per l'Unesco. L'Unesco ha voluto riconoscere quale patrimonio dell'umanità la creatività dei pizzaiuoli che hanno saputo trasformare elementi basici come l'acqua e la farina in una creazione d’incredibile valore

culturale che rappresenta l'Italia nel mondo". La notizia è arrivata dal 12° Comitato per la Salvaguardia del Patrimonio Immateriale dell’Unesco riunitosi in sessione sull’isola di Jeju nella Corea del Sud. I lavori della Commissione sono terminati il 9 dicembre e ora l’atteso riconoscimento è realtà. Fu l’ex Ministro dell’Agricoltura, il salernitano Alfonso Pecoraro Scanio, ad annunciare la petizione durante l’evento Napoli Pizza Village nel 2014. Oggi, come ha sottolineato il commissario Giuseppe Petrone “Il prodotto pizza, emblema del made in Italy e della Dieta Mediterranea, è secondo solo alla pasta e muove un mercato che, in Italia, vanta un fatturato annuo di circa 10 miliardi di euro”. Gli americani ne consumano 13 chili a persona l’anno, per una media di  circa 350 fette al secondo mentre in Europa si arriva a 8 chili pro capite annuo. Un riconoscimento che rende orgogliosi quanti, a cominciare dagli artigiani, sperano che questo sia l’inizio di un nuovo sentimento di valorizzazione del nostro patrimonio contro tutte le contraffazioni e il cosiddetto italian sounding, un fenomeno che sfrutta la reputazione e l'attrazione che il prodotto alimentare italiano ha nel mondo. La Pizza Unesco rappresenta, dunque, una vittoria per l’eccellenza alimentare del Bel Paese.

GOOD IN ITALY © 2013  | PRIVACY POLICY  |   EMAIL GOODINITALY@GMAIL.COM
Cierredata srl - Servizi Web e audivisivi |  Sede Legale: Clivo di Cinna,221 – 00136 Roma Tel 06 35404492 Fax +39 1782201336 P.IVA 08838561002
GIORNALE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI ROMA N. 197/2014 | Direttore responsabile: Stefania Giacomini
Torna ai contenuti